Oggi appuntamento al Ministero della Giustizia a Roma in via Arenula; due obiettivi e quattro donne agguerrite: Ornella Favero (direttrice di Ristretti Orizzonti), Viviana Ballini (sociologa, animatrice del WorkShop Abitare Ristretti), Marella Santangelo (docente di architettura dell’Università Federico II di Napoli), Rossella Favero (presidente di AltraCittà). Presente anche il Provveditore Amministrazione Penitenziaria del Triveneto, Enrico Sbriglia.

  1. Abbiamo presentato il progetto generale a Santi Consolo, capo del DAP (Dipartimento Amministrazione Penitenziaria). Ci ha dato alcuni riferimenti sui tecnici del Ministero…ma…la strada sarà lunga….
  2. Alla presenza del sottosegretario alla Giustizia Gennaro Migliore, firma dell’accordo quadro tra Provveditorato Amministrazione Penitenziaria del Triveneto e Università Federico II di Napoli per una collaborazione scientifica sui temi delle architetture del carcere. In particolare nell’ambito del progetto ‘Abitare Ristretti’, si sta indagando la possibilità di attivare tirocini intramoenia per la redazione di approfondimenti progettuali e di       progetti esecutivi per la realizzazione di quanto previsto dal progetto.

“L’accordo prevede che si avviino degli studi sul patrimonio edilizio carcerario del territorio del Triveneto, fecondo di proposte occupazionali verso le persone detenute, e in particolare sulla Casa di Reclusione “Due Palazzi” di Padova, sulla quale si conta di poter intervenire prioritariamente, quanto sopra proprio al fine di favorire la riconfigurazione più ragionevole e sopportabile degli spazi interni ed esterni.”, dal comunicato stampa del sottosegretario Migliore

 – COMUNICATO STAMPA

 – ACCORDO QUADRO

sdr